La gestione del Bilancio: strumenti avanzati di contabilità pubblica 2° livello

COSTO DEL CORSO: 1300,00 € + IVA

iscriviti

Torna ai corsi

VALORE P.A. – La gestione del Bilancio: strumenti avanzati di contabilità pubblica – 2° livello

COME ADERIRE?

Percorso gratuito

Per l’iscrizione dei dipendenti della Pubblica Amministrazione che operano presso Enti che hanno aderito al programma Valore PA finanziato da INPS (accesso gratuito) è necessario fare riferimento alle comunicazioni pervenute da INPS al Referente Valore PA del proprio Ente di appartenenza ed effettuare l’iscrizione attraverso il Portale INPS, sempre secondo le tempistiche comunicate dall’Istituto.
Avviso Valore PA per le Pubbliche Amministrazioni

Percorso a pagamento
Per i dipendenti pubblici privi del finanziamento INPS o i consulenti che lavorano con la P.A., interessati a seguire i nostri corsi di aggiornamento professionale Valore PA —> Iscriviti

Per maggiori informazioni potete scriverci a tutor.valorepa@unive.it


Le Pubbliche Amministrazioni sono impegnate in un percorso di evoluzione e convergenza dei sistemi contabili, che impone di padroneggiare un complesso insieme di strumenti tecnico-professionali, dalla integrazione tra contabilità finanziaria ed economico-patrimoniale, al coordinamento tra strumenti contabili e strumenti di programmazione e controllo, alla gestione di sistemi di contabilità analitica e controllo di gestione ed infine alla gestione del Bilancio consolidato di un “gruppo pubblico”.
Tra gli addetti ai lavori va maturando la consapevolezza della necessità di acquisire – pur partendo da competenze ed esperienze consolidate – un quadro di riferimento e, soprattutto, conoscenze tecniche  che siano aggiornate  alle nuove esigenze di chi quotidianamente debba confrontarsi con un contesto normativo e con conseguenti obblighi ed adempimenti, in continua evoluzione.
Ciò in un contesto nel quale le PA  sono alle prese con un percorso – ancora non completato ed in via di attuazione con tempi tra loro differenziati – volto al consolidamento non solo di omogenee procedure di gestione della spesa pubblica, ma anche alla elaborazione di modalità omogenee di impostazione dei sistemi contabili  e di conseguente rappresentazione contabile, così da corrispondere ad obiettivi interni ed europei di comparabilità dei dati di Bilancio e di rafforzamento delle azioni di monitoraggio sulla quantità e sulla qualità della spesa pubblica, nonché sulle ricadute della stessa spesa in termini di performance.
E’ in corso quindi, pur con tempistiche non omogenee nei diversi comparti, un processo di “armonizzazione contabile” dei bilanci pubblici, intendendo con ciò una evoluzione nei sistemi contabili che, per gradi successivi, permetta di:

  • consentire il controllo dei conti pubblici nazionali (tutela della finanza pubblica nazionale);
  • verificare la rispondenza dei conti pubblici alle condizioni dell’articolo 104 del Trattato istitutivo UE);
  • favorire l’attuazione del federalismo fiscale.

Il processo di armonizzazione contabile, ripreso, per il sistema degli enti territoriali, dopo l’approvazione della legge 42 del 2009 e dei decreti legislativi attuativi (118 del 2011 e 126 del 2014) si è sviluppato in parallelo per le amministrazioni centrali (decreto legislativo 91 del 2001 e regolamento DPR 132 dl 2013), in attuazione della legge di contabilità (legge 196 del 2009) che, sul punto ha modificato la richiamata legge 42, per allineare i criteri di armonizzazione.
In questo quadro un’ importante accelerazione è stata indotta dalla riforma sull’equilibrio di bilancio (legge costituzionale 1 del 2012 e legge rinforzata 243 del 2012, modificata dalla legge 164 del 2016 per gli enti territoriali) e dalla legge 163 del 2016, che hanno apportato rilevanti innovazioni al sistema normativo (abolizione della legge di stabilità e introduzione delle azioni come articolazione del programma).
Il percorso della riforma si sta consolidando nelle Amministrazioni locali “pilota” che hanno per prime adottato regole contabili uniformi, ed è in via di estensione all’intero mondo delle Amministrazioni locali e successivamente alle Amministrazioni centrali.
Ed è sempre più stringente l’esigenza di avviare, o talvolta di consolidare, percorsi di contabilità analitica e di controllo di gestione, che possano concorrere a migliorare gli standard di efficienza e le performance delle PA, nell’ambito di una crescente attenzione al coordinamento tra strumenti contabili e strumenti di programmazione sia di tipo strategico che operativo,  tra aspetti economico-finanziari e gestione per obiettivi nonché infine tra misurazione della spesa e del grado di utilizzo delle risorse e contestuale misurazione dei risultati, il tutto finalizzato alla crescente soddisfazione dei clienti dei servizi pubblici e degli altri stakeholder delle Amministrazioni Pubbliche.

Obiettivi

Attraverso il percorso formativo si intende fornire un quadro specialistico che, rivolgendosi agli “addetti ai lavori”, permetta di approfondire in modo completo ed organico, e quindi immediatamente spendibile nello specifico contesto  professionale dei partecipanti,  gli strumenti per la gestione di una contabilità integrata, che consenta quindi un pieno e corretto raccordo tra la contabilità finanziaria – soprattutto nella sua accezione “potenziata” o “ armonizzata” –con la contabilità economico – patrimoniale.

Si intende inoltre fornire una rappresentazione completa delle recenti riforme delle procedure contabili che hanno interessato sia le amministrazioni centrali, sia quelle territoriali, nell’ambito della governance europea di finanza pubblica.

Saranno approfonditi anche gli strumenti di analisi di bilancio, utilizzando tanto l’approccio ed i dati di tipo finanziario quanto l’approccio ed i dati legati alla contabilità economico-patrimoniale ed infine un originale ed utile approccio di “analisi di bilancio integrata” tra i due sistemi contabili.

Saranno inoltre presentati casi concreti di best practice relativamente ad Enti pubblici effettivamente capaci di coordinare al meglio i due aspetti, al fine di presentare una sistematica ed approfondita analisi sulle logiche e sulle tecniche di coordinamento tra programmazione e gestione contabile da un lato e programmazione e gestione strategico- operativa all’altro.
Si desidera infine approfondire le modalità di attuazione ed i conseguenti strumenti tecnici, per impostare e gestire sistemi di contabilità analitica, ed in senso più ampio di controllo di gestione, che siano coerenti con le finalità e le necessità di una PA.

Nel Corso si ritiene utile anche favorire una sorta di contaminazione culturale tra i partecipanti, attraverso un approccio integrato ed un confronto trasversale tra impostazioni contabili, che sarà garantito nello sviluppo del programma, al fine di garantire il confronto tra le diverse esperienze e competenze nelle diverse PA.

Si proporranno infine, elementi di approfondimento ed aggiornamento delle logiche tributarie – soprattutto in ambito IVA ed Irap – per le PA, nonché elementi di conoscenza teorica e di impostazione operativa del Bilancio consolidato.

Destinatari

Dirigenti e Responsabili addetti nonché referenti in materia di contabilità e bilanci nelle PA, e più in generale dell’Area di Amministrazione interna, con specifica esperienza nel ruolo; responsabili ed addetti al controllo di gestione con anche conoscenze contabili, responsabili ed addetti all’ufficio acquisti e/o provveditorato in possesso di competenze contabili.
L’impostazione del Corso ne consente la fruizione sia a soggetti che operano secondo le logiche della contabilità finanziaria (tradizionale o potenziata) sia secondo le logiche della contabilità economico- patrimoniale; trattandosi di un Corso avanzato, sono richieste specifiche competenze nella propria area di operatività contabile.

Key facts

Modalità

in presenza

Data inizio/fine

08/03/2021—31/05/2021

Lingua

Italiano

Durata

40 ore

Le lezioni saranno organizzate indicativamente con le seguenti modalità:

  • 7 incontri: 6 incontri da 6 ore (dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00) più un incontro da 4 ore (dalle 9.30 alle 13.30);
  • gli incontri si terranno tra febbraio/marzo e giugno 2021 in una giornata dal lunedì al venerdì, con cadenza quindicinale.

N.B.: Il corso potrebbe essere svolto in modalità blended (alcuni incontri in presenza e alcuni incontri online) o in modalità interamente online, a seguito di eventuali disposizioni legate all’attuale emergenza sanitaria.

Contenuti:
1. La contabilità pubblica in una logica integrata 

  • Il percorso di armonizzazione della contabilità pubblica ed quadro di riferimento normativo
  • Le logiche della contabilità finanziaria ed economica
  • L’introduzione del principio della “competenza finanziaria potenziata” nel sistema di contabilità pubblica.
  • Gli specifici principi contabili per le PA: approfondimenti
  • La gestione di impegni di spesa pluriennali, e la corretta gestione dei conseguenti fondi vincolati.
Il fondamento della decisione di bilancio
I fattori che influenzano la decisione di bilancio
I principali attori del processo di bilancio
La scomposizione del processo di bilancio
Le fonti normative del processo di bilancio
Aggregati e saldi di bilancio
Il principio di competenza finanziaria ed il principio di cassa
Il sistema europeo dei conti
Programmazione finanziaria e decisione di bilancio
Il consolidamento del diritto del bilancio (1978 e 1988)
La formazione dell’articolo 81 della Costituzione
La riforma costituzionale del 2012
I principi della legge rinforzata
La legge 243 del 2012
La governance europea della finanza pubblica
Il divorzio tra tesoro e banca d’Italia
Il Patto di stabilità e crescita 
Le innovazioni del 2005
L’allentamento del braccio correttivo del PSC
La grande crisi finanziaria
Il semestre europeo
Il braccio preventivo del PSC
Gli squilibri macroeconomici (la MIP)
La valutazione dei documenti programmatici di bilancio
Il Fiscal Compact
  • Il raccordo tra contabilità finanziaria ed economica: approfondimento analitico delle principali voci dei bilanci delle PA e della rilevanza dei fatti di gestione sul piano finanziario e sul piano economico.
  • La redazione di previsioni in termini economici e la misura della reale capacità di spesa: approfondimenti.
  • Il piano dei conti integrato. La verifica dello stato patrimoniale e il raccordo con il conto economico.  
  • Il ruolo del Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità (FCDE)
  • Le modalità di rilevazione integrata – finanziaria ed economica – dei fatti gestionali: casistica ed approfondimenti.
  • Le scritture contabili di fine esercizio per la chiusura del Bilancio di natura economico – patrimoniale ed il raccordo con la gestione finanziaria in relazione ad alcune poste “cruciali” nel Bilancio pubblico (Fondo svalutazione crediti e fondo crediti di dubbia esigibilità).

2. La programmazione finanziaria e il suo collegamento con la dimensione strategica ed operativa

  • La funzione del Bilancio di previsione, nell’attuale contesto normativo delle PA. 
  • Gli strumenti di programmazione strategica ed operativa ed il coordinamento con la programmazione analitica della spesa.
  •  La redazione del piano degli obiettivi e la programmazione della spesa, logiche, tecniche e casi reali.
  • Aspetti critici ed analisi di documenti reali finalizzata all’implementazione delle specifiche competenze sul piano della capacità di programmazione e di gestione integrata, legando piano degli obiettivi e programmazione della spesa.
  • La redazione di previsioni in termini finanziari e/o in termini economici.
  • Gli aggiornamenti in corso d’anno degli obiettivi ed il conseguente coordinamento con gli aggiornamenti del Bilancio.
  • I risultati contabili di fine esercizio ed i risultati sul piano del grado di conseguimento degli obiettivi programmatici

 
3. La contabilità analitica come variabile del controllo di gestione nelle PA

  • Finalità del controllo di gestione nelle PA: punti di contatto e differenza con le aziende private.
  • Dalla contabilità generale alla contabilità analitica: approfondito supporto alla corretta impostazione metodologica.
  • La articolazione dei livelli e del numero dei centri di costo: simulazioni operative.
  • L’analisi e la costruzione concreta dei centri di costo e dei centri di ricavo, logiche e tecniche.
  • Il raccordo tra centro di responsabilità e centro di costo.
  • L’analisi dei costi; costi diretti ed indiretti: tecniche di direct costing e i full costing.
  • Il costo unitario dei prodotti e dei servizi, come misurarlo, logiche, tecniche ed analisi di casi concreti.
  • La correlazione tra costi, attività e risultati: la rendicontazione integrata.
  • Esempi e discussioni di best practices.

4. L’interpretazione e l’analisi di bilancio e dei risultati d’esercizio.

  • Struttura e analisi dei documenti di rendicontazione finanziaria ed economico-patrimoniale a consuntivo.
  •  L’analisi degli scostamenti in sede di consuntivo rispetto alle previsioni: le conseguenze sul piano della capacità di programmazione.
  • L’obbligo del monitoraggio continuo degli equilibri di bilancio. 
  • Le condizioni di deficitarietà strutturale e le conseguenze per le spese dell’Ente.
  • Elementi di analisi di bilancio per indici nelle PA.
  • Indicatori di composizione e di copertura desunti dalla gestione finanziaria e loro valore segnaletico.
  • Indicatori di composizione e di copertura derivanti dalla contabilità economico – patrimoniale e loro valore segnaletico.
  • Indicatori di tipo” integrato”: analisi degli scostamenti tra risultato finanziario ed economico.
  • I risultati di fine esercizio e loro analisi integrata nella specifica logica degli obiettivi di una PA: avanzo di amministrazione, avanzo di competenza, utile o perdita da conto economico.

5. La gestione fiscale delle PA    

  • La soggettività passiva delle Pubbliche amministrazioni ai fini dell’Iva: approfondimenti sull’ambito di applicazione dell’Iva, norme nazionali, direttive europee, sentenze della Corte di giustizia europea.
  • Iva. Attività commerciale e non commerciale: approfondimenti.
  • Iva. Limiti e perimetro di esercizio della detrazione per le PA.
  • Iva. Categorie di operazioni effettuate dalle PA.
  • L’applicazione dell’Irap con il metodo retributivo: quadro normativo e recenti evoluzioni.
  • Eventuale soggettività passiva ai fini dell’Ires.
  • L’applicazione o meno delle ritenute sulle diverse tipologie di contributi erogati dalle PA.

 
6. Il Bilancio consolidato

  • La finalità del Bilancio consolidato nelle PA: logiche e visione di insieme.
  • La corretta individuazione del perimetro di consolidamento: la nozione di “Gruppo pubblico locale”.
  • Metodologie di consolidamento: le diverse opzioni ammesse.
  • Le procedure di consolidamento: analisi delle principali poste di Bilancio.
  • Il principio contabile per le PA: le istruzioni di cui all’allegato 4 del DM di attuazione del D.Lgs l.118/2011. Analisi e commento dettagliato di tale principio.
  • La lettura di un Bilancio Consolidato: valutazioni tecniche e valutazioni istituzionali.

FACULTY

Salvatore Russo, Coordinatore del corso. Professore Associato di Economia Aziendale – Università Ca’ Foscari Venezia. Direttore Scientifico del Master di II livello in Economia e Management della Sanità – Università Ca’ Foscari Venezia. Professore di Istituzioni di economia aziendale per le organizzazioni culturali, Economia aziendale, Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, Economia delle aziende non profit, Economia e management delle amministrazioni pubbliche presso l’Università Ca’ Foscari Venezia – Dipartimento di Management. Consulente alla ricerca di Enti pubblici e privati.

Massimiliano Longo, Docente Ca' Foscari Challenge School nell'ambito di percorsi di Contabilità, Bilancio pubblico e fiscalità, è stato Coordinatore dei corsi Valore PA in ambito Bilancio e Contabilità pubblica finanziati dall'INPS. Professore Straordinario di Economia e gestione delle imprese e delle P.A. presso l’Università San Raffaele di Roma. Esperto di gestione amministrativa, contabile e fiscale nella Pubblica Amministrazione.

Elena Brandolini, Magistrato presso la Corte dei Conti con attività professionale sia in Area Giurisdizione che in Area Controllo-Referto, esercitata nella sede centrale e in quelle territoriali. Diploma di Laurea in Giurisprudenza, Master in diritto processuale amministrativo – Roma, anno accademico 2002/2003. 

Fedor Melatti, componente del Collegio della Sezione Regionale di Controllo per il Veneto presso la Corte dei Conti. Abilitazione all’esercizio della professione forense nel 2015. Laurea magistrale in Giurisprudenza, Università degli Studi di Teramo nel 2013.

Enrico Bracci, Professore associato in Economia Aziendale presso Università degli Studi di Ferrara.

Agevolazioni

Sono previste agevolazioni per l’iscrizione:

  • Early Bird, per le iscrizioni dal fino al 31 dicembre 2020, riduzione del 25% sulla quota ordinaria.

PARTNER

Richiedi Informazioni

Informativa privacy di Ca' Foscari Challenge School

Chi siamo

Cà Foscari Challenge School è la scuola di alta formazione di Fondazione Università Ca’ Foscari; quest’ultima (di seguito anche solo “Fondazione”), nello svolgimento della propria attività pone la massima attenzione alla sicurezza e alla riservatezza dei dati personali dei propri utenti. Fondazione è pertanto titolare del trattamento dei dati personali raccolti sul presente sito web (di seguito il “Sito”) e successivamente trattati anche per tutte le finalità di seguito riportate, sulle Landing page tramite i form di raccolta dati e non è dunque resa per altri siti web esterni (come ad esempio dell’Università Ca’ Foscari), eventualmente consultati dall'utente tramite link.


Quali dati personali che la riguardano possono essere raccolti

Fondazione può raccogliere le seguenti categorie di dati che La riguardano, congiuntamente definiti Dati Personali: Dati di contatto – informazioni relative al nome e cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, indirizzo, numero di telefono, numero di cellulare, indirizzo email. Dati fiscali e di pagamento– informazioni fiscali e relative al conto bancario, carte di credito, P.IVA. Altri dati personali – informazioni che Lei ci fornisce in merito alla Sua, educazione o situazione professionale, nonché dati relativi alle offerte emesse (anche se non accettate), a contratti stipulati. Utilizzo del sito web – informazioni relative alle modalità con cui utilizza il sito, apre o inoltra le nostre comunicazioni, incluse le informazioni raccolte tramite cookie (può trovare la nostra Informativa sui Cookie qui https://www.unive.it/pag/34613/ ,che ne regola i dettagli). Immagine/Voce – informazioni relative alla Sua immagine e alla Sua voce raccolte attraverso strumenti di ripresa audiovisiva.


Come raccogliamo i tuoi dati personali

La Fondazione raccoglie e tratta i Suoi Dati Personali nelle seguenti circostanze:

  • se compila il modulo di richiesta informazioni;
  • se procede all’iscrizione ad un corso, evento formativo, seminario ecc…, attraverso i rispettivi moduli presenti nel Sito;
  • se compila il modulo di iscrizione al servizio di newslettering;
  • se ci contatta per maggiori informazioni al numero 0412346868 o all’indirizzo corsi.challengeschool@unive.it

Se Lei fornisce dati personali per conto di qualcun altro deve assicurarsi, preventivamente, che gli interessati abbiano preso visione della presente Informativa Privacy.

La preghiamo di aiutarci a mantenere aggiornati i Suoi dati personali, informandoci di qualsiasi modifica.


Per quali finalità possono essere utilizzati i suoi dati personali

Il trattamento di dati personali deve essere legittimato da uno dei presupposti giuridici previsti dalla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali come di seguito descritti.

a) Gestione riscontri a richieste di informazioni sui corsi organizzati da Fondazione
Fondazione tratterà il Suoi Dati di contatto, raccolti mediante il modulo di richiesta informazioni ovvero tramite contatti ivi indicati, per consentirLe di ricevere informazioni in merito ai corsi o altre attività di progetto o iniziative organizzate da Fondazione per le quali ha espresso interesse.
Presupposto per il trattamento: esecuzione di misure precontrattuali.
Il conferimento dei dati è obbligatorio per rispondere alle sue richieste; in difetto non potremo darvi corso.

b) Gestione della iscrizione ai corsi/attività di progetto /altre iniziative organizzate da Fondazione
Fondazione tratterà i Suoi Dati di contatto, Dati fiscali e di pagamento, raccolti mediante il modulo di iscrizione relativo all’iniziativa da Lei selezionata, per consentirLe di iscriversi ai corsi/progetti/iniziative di Suo interesse. Nell’ambito di questa attività la Fondazione potrà, altresì, inviarLe comunicazioni di servizio necessarie alla partecipazione al corso stesso, come ad esempio per informarLa sul programma del corso, su eventuali modifiche dello stesso etc.
Presupposto per il trattamento: adempimento degli obblighi contrattuali.
Il conferimento dei dati è obbligatorio per consentirLe l’iscrizione ai corsi e/o progetti di Suo interesse; in difetto non potremo darvi corso.

c) Iscrizione al servizio di newslettering
I Suoi Dati di contatto, ed in particolare il Suo indirizzo email, possono essere utilizzati da Fondazione al fine di inviarLe una newsletter periodica, su Sua esplicita richiesta mediante iscrizione al servizio, contenente notizie e approfondimenti sulle diverse informative promosse da Fondazione.
Presupposto per il trattamento: esecuzione di un contratto in cui l’interessato è parte.
Il conferimento dei dati è obbligatorio, in difetto non potrà iscriversi e ricevere la newsletter.

d) Comunicazioni commerciali per fornirle offerte promozionali anche in linea con le sue preferenze
Previo Suo apposito e specifico consenso, Fondazione potrebbe trattare i Suoi Dati di contatto e per finalità di marketing e comunicazione pubblicitaria diretta ad informarLa su iniziative promozionali di vendita, realizzate mediante modalità automatizzate di contatto (posta elettronica, sms, MMS, chat, instant messaging, social network e altri strumenti di messaggistica massiva, notifiche push, ecc) ovvero per ricerche di mercato o indagini statistiche.
Sempre previo Suo apposito e specifico consenso, Fondazione potrebbe, altresì, trattare i Suoi Dati di contatto, gli Altri dati personali e i dati di Utilizzo del Sito, attraverso una loro elaborazione statistica, creando un Suo profilo individuale per inviarLe comunicazioni commerciali in linea con le Sue preferenze, sulla base delle analisi delle sue abitudini e scelte di acquisto. Tali comunicazioni personalizzate potrebbero essere realizzate mediante modalità automatizzate di contatto (posta elettronica, sms, MMS, chat, instant messaging, social network e altri strumenti di messaggistica massiva, notifiche push, ecc). Presupposto per il trattamento: il consenso.
Il conferimento dei Dati è facoltativo e il mancato conferimento dello stesso non comporta conseguenze sui rapporti contrattuali.
Tale consenso potrà essere revocato, in ogni momento, con effetto per i successivi trattamenti.
e) Pubblicazione e diffusione di immagini per finalità promozionali
Nell’ambito dei corsi/attività di progetto/altre iniziative promosse da Fondazione cui Lei si sia iscritto, potrebbe essere previsto un servizio di videoripresa; in tal caso, Fondazione potrebbe trattare i Suoi Dati Personali e nello specifico l’Immagine/Voce, ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679, dell’art. 10 cod. civ e dell’art. 96 della L. 633/1941 sul Diritto d’Autore, per la realizzazione di materiale audio/video per finalità di promozione delle attività, corsi e servizi forniti ed eventuale successiva pubblicazione del video sul Sito, ovvero sulle proprie piattaforme social (Facebook, Linkedin, Instagram, Youtube). Detto trattamento sarà effettuato a titolo gratuito, con rinuncia da parte Sua ad ogni pretesa nei confronti di Fondazione.
Presupposto per il trattamento: consenso.
Il conferimento dei dati è facoltativo, il mancato conferimento non comporta conseguenze sui rapporti contrattuali. L’eventuale consenso rilasciato, sarà relativo esclusivamente al corso/attività di progetto/altra iniziativa alla quale Lei si sia iscritto.

f) Invio di comunicazioni per la promozione di prodotti e servizi analoghi a quello oggetto di un precedente acquisto ai sensi e nei limiti consentiti dall’art. 130, comma 4, del Codice Privacy.
Fondazione potrà trattare i Suoi Dati di contatto, con particolare riferimento all’indirizzo di posta elettronica, per inviarle comunicazioni promozionali e materiale relativo a corsi e servizi analoghi a quelli oggetto di precedenti acquisiti.
Presupposto per il trattamento: legittimo interesse di Fondazione di mantenere un efficace rapporto contrattuale con Lei.
Il conferimento di tali dati è facoltativo e il mancato conferimento degli stessi non comporta conseguenze sui rapporti contrattuali.

g) Indagini di customer satisfaction
I Suoi Dati di Contatto, con particolare riferimento all’indirizzo di posta elettronica, potranno essere utilizzati dalla Fondazione anche per lo svolgimento di attività di indagine sul grado di soddisfazione degli utenti che partecipano alle attività promosse dalla stessa. I risultati dell’indagine, raccolti attraverso la compilazione di un questionario, saranno trattati da Fondazione in modo del tutto anonimo, e quindi senza la possibilità di ricondurre tali esiti alla Sua persona. Solo nel caso in cui Lei voglia essere ricontattato per ricevere un feedback dalla Fondazione, Lei potrà – mediante l’apposita funzionalità prevista – rendere riconoscibile il questionario da Lei compilato.
Presupposto per il trattamento: legittimo interesse di Fondazione di mantenere un elevato standard di qualità in relazione ai servizi offerti e di rispondere alle esigenze degli utenti.
Il conferimento di tali dati è facoltativo e il mancato conferimento degli stessi non comporta conseguenze sui rapporti contrattuali.

h) Difesa dei diritti nel corso di procedimenti giudiziali, amministrativi o stragiudiziali e nell’ambito di controversie sorte in relazione ai servizi offerti.
I Suoi Dati Personali potrebbero essere trattati da Fondazione per difendere i propri diritti o agire in giudizio o anche avanzare pretese nei confronti Suoi o di terze parti.
Presupposto per il trattamento: legittimo interesse di Fondazione alla tutela dei propri diritti.
Il conferimento dei Dati Personali per tale finalità è obbligatorio poiché in difetto Fondazione si troverà nell’impossibilità di difendere i propri diritti.

i) Finalità connesse agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o dalla normativa comunitaria, da disposizioni/richieste di autorità a ciò legittimate dalla legge e/o da organi di vigilanza e controllo.
La Fondazione potrà trattare i Suoi Dati Personali per adempiere agli obblighi cui la stessa è tenuta Presupposto per il trattamento: adempimento di un obbligo legale.
Il conferimento dei Dati Personali per tale finalità è obbligatorio poiché in difetto Fondazione si troverà nell’impossibilità di adempiere ai propri obblighi legali.


Come manteniamo sicuri i suoi dati personali

Fondazione utilizza tutte le misure di sicurezza necessarie al miglioramento della protezione e alla manutenzione della sicurezza, dell’integrità e dell’accessibilità dei Suoi Dati Personali.
Tutti i Suoi Dati Personali sono conservati sui nostri server sicuri (o copie cartacee sicure) o su quelli dei nostri fornitori o dei nostri partner commerciali, e sono accessibili ed utilizzabili in base ai nostri standard e alle nostre policy di sicurezza (o standard equivalenti per i nostri fornitori o partner commerciali).


Per quanto tempo conserviamo le sue informazioni

Conserviamo i Suoi Dati Personali solo per il tempo necessario al conseguimento delle finalità per le quali sono stati raccolti o per qualsiasi altra legittima finalità collegata. Pertanto se i Dati Personali sono trattati per due differenti finalità, conserveremo tali dati fino a che non cesserà la finalità con il termine più lungo, tuttavia non tratteremo più i Dati Personali per quella finalità il cui periodo di conservazione sia venuto meno.


Limitiamo l’accesso ai Suoi Dati Personali solamente a coloro che necessitano di utilizzarli per finalità rilevanti.
I Suoi Dati Personali che non siano più necessari, o per i quali non vi sia più un presupposto giuridico per la relativa conservazione, vengono anonimizzati irreversibilmente (e in tal modo possono essere conservati) o distrutti in modo sicuro.


Qui di seguito riportiamo i tempi di conservazione in relazione alle differenti finalità sopra elencate:

a) Gestione riscontri a richieste di informazioni sui corsi organizzati da Fondazione: i Suoi Dati di Contatto, i Dati fiscali e di pagamento per questa finalità potranno essere conservati per il tempo necessario a conseguire le finalità per le quali i dati sono stati raccolti e comunque non oltre i successivi 10 anni.

b) Gestione iscrizioni ai corsi/attività di progetto / altre iniziative organizzate da Fondazione: i Suoi Dati, i Dati fiscali di Contatto e i Dati Bancari trattati per questa finalità potranno essere conservati per tutta la durata del contratto e comunque non oltre i successivi 10 anni, al fine di verificare eventuali pendenze ivi compresi i documenti contabili (ad esempio fatture).

c) Invio di una newsletter periodica: i Dati trattati per questa finalità potranno essere conservati per tutta la durata del rapporto e comunque non oltre i successivi 10 anni.

d) Marketing per rispondere alle Sue esigenze e Marketing Profilato per fornirLe offerte promozionali anche in linea con le Sue preferenze: i Dati trattati per finalità di Marketing potranno essere conservati per 24 mesi dalla raccolta – 12 mesi per il Marketing Profilato.

e) Pubblicazione e diffusione di immagini per finalità promozionali: i Suoi Dati Personali, e nello specifico la Sua Immagine/Voce, trattati per finalità promozionali potranno essere conservati per 24 mesi dalla raccolta;

f) Invio di comunicazioni per la promozione di prodotti e servizi analoghi a quello oggetto di un precedente acquisto ai sensi e nei limiti consentiti dall’art. 130, comma 4, del Codice Privacy: i Suoi Dati di Contatto, con particolare riferimento all’indirizzo di posta elettronica, potranno essere conservati per 24 mesi dall’ultima interazione che ha avuto con noi, ovvero sino a che non eserciti il Suo diritto di opposizione.

g) Customer satisfaction: i questionari saranno conservati in forma anonima ed i relativi risultati analizzati in forma aggregata. Se lei ha scelto di essere riconoscibile i Suoi Dati di Contatto saranno conservati, per questa finalità, esclusivamente per il tempo necessario a ricontattarLa, dopo di che il questionario sarà reso anonimo.

h) Difesa dei diritti nel corso di procedimenti giudiziali, amministrativi o stragiudiziali e nell’ambito di controversie sorte in relazione ai servizi offerti: i Suoi Dati Personali trattati per finalità di difesa di diritti in giudizio o per agire o anche avanzare pretese nei Suoi confronti o di terze parti, saranno conservati per il tempo in cui tale pretese possa essere perseguita.

i) Finalità connesse agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o dalla normativa comunitaria, da disposizioni/richieste


Con chi possiamo condividere i suoi dati personali

Ai Suoi Dati Personali possono avere accesso i dipendenti debitamente autorizzati, nonché i fornitori esterni, nominati, se necessario, responsabili del trattamento, che forniscono supporto per l’erogazione dei servizi.
La preghiamo di contattarci al seguente indirizzo email privacy.fcf@unive.it se desidera chiedere di poter visionare la lista dei responsabili del trattamento e degli altri soggetti cui comunichiamo i dati.


Contatti

I dati di contatto della Fondazione, quale titolare del trattamento, sono privacy.fcf@unive.it, mentre del responsabile della protezione dei dati personali (DPO) sono dpo.fcf@unive.it
Qualora avesse domande in merito al trattamento da parte nostra dei Suoi Dati Personali, nonché all’esercizio dei diritti che Le sono riconosciuti, La preghiamo di contattarci all’indirizzo email privacy.fcf@unive.it ovvero al numero di telefono 0412346868.


I suoi diritti in materia di protezione dei dati e il suo diritto di avanzare reclami dinnanzi all'autorità di controllo
Sussistendone i presupposti previsti dal GDPR, Lei ha il diritto chiederci:

  • l’accesso ai Suoi Dati Personali,
  • la copia dei Dati Personali che Lei ci ha fornito (c.d. portabilità),
  • la rettifica dei dati in nostro possesso,
  • la cancellazione di qualsiasi dato per il quale non abbiamo più alcun presupposto giuridico per il trattamento,
  • la revoca del Suo consenso, nel caso in cui il trattamento sia fondato sul consenso;
  • la limitazione del modo in cui trattiamo i Suoi Dati Personali, nei limiti previsti dalla normativa a tutela dei dati personali

Diritto di opposizione: oltre ai diritti in precedenza elencati, Lei ha la facoltà di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla Sua situazione particolare, al trattamento dei Suoi Dati Personali svolto dal Titolare per il perseguimento del proprio legittimo interesse. Inoltre può sempre opporsi in qualsiasi momento qualora i Dati Personali siano trattati per finalità di marketing.
L’esercizio di tali diritti è gratuito e non è soggetto a vincoli di carattere formale, ma soggiace ad alcune eccezioni finalizzate alla salvaguardia dell’interesse pubblico (ad esempio la prevenzione o l’identificazione di crimini) e di nostri interessi (ad esempio il mantenimento del segreto professionale). Nel caso in cui Lei esercitasse uno qualsiasi dei summenzionati diritti, sarà nostro onere verificare che Lei sia legittimato ad esercitarlo e Le daremo riscontro, di regola, entro un mese.
Nel caso ritenga che il trattamento dei dati personali a Lei riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, utilizzando i riferimenti disponibili nel sito internet www.garanteprivacy.it, o di adire le opportune sedi giudiziarie.

Autorizzo, barrando di seguito la casella corrispondente, Fondazione Università Ca’ Foscari con sede in Dorsoduro, 3246 – 30123 Venezia – al trattamento dei miei Dati di contatto (nome e cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, indirizzo, numero di cellulare, in dirizzo email) per inviarmi comunicazioni promozionali e materiale informativo con modalità di contatto automatizzate (posta elettronica, sms e altri strumenti di messaggistica massiva, ecc) inerenti: la offerta formativa, i servizi connessi, corsi, seminari ed eventi organizzati dalla Fondazione, da partner della Fondazione ovvero in collaborazione con quest’ultima.

Autorizzo al trattamento dei Dati di contatto, i dati relativi all’Utilizzo del Sito e Altri dati personali al fine di ricevere proposte commerciali in linea con le mie preferenze, sulla base dell’analisi delle mie abitudini e scelte di acquisto; a tal fine acconsento a che i miei Dati sopra descritti siano utilizzati per creare un mio profilo individuale, attraverso una loro elaborazione statistica. Grazie a questo profilo, riceverò comunicazioni commerciali con un contenuto in linea con le mie preferenze, come ad esempio offerte personalizzate da parte della Fondazione.

Autorizzo, barrando di seguito la casella corrispondente, Fondazione Università Ca’ Foscari con sede in Dorsoduro, 3246 – 30123 Venezia – al trattamento, a titolo meramente gratuito, dei miei Dati Personali e nello specifico della mia Immagine/Voce, ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679, dell’art. 10 cod. civ e dell’art. 96 della L. 633/1941 sul Diritto d’Autore, per la realizzazione di materiale audio/video per finalità di promozione delle attività, corsi e servizi forniti dalla Fondazione ed eventuale successiva pubblicazione del materiale video sul Sito www.unive.it/challengeschool, ovvero sulle proprie piattaforme social di Ca’ Foscari Challenge School (Facebook, Instagram, Linkedin e Youtube).





Grazie per averci contattati e per l’interesse dimostrato verso le nostre attività.
La richiesta è stata presa in carico da un nostro Project Manager dedicato. Risponderà il prima possibile.

 













Grazie! La richiesta d'iscrizione è stata inviato con successo. Ti risponderemo nel più breve tempo possibile

VALORE P.A. – La gestione del Bilancio: strumenti avanzati di contabilità pubblica – 2° livello

COME ADERIRE?

Percorso gratuito

Per l’iscrizione dei dipendenti della Pubblica Amministrazione che operano presso Enti che hanno aderito al programma Valore PA finanziato da INPS (accesso gratuito) è necessario fare riferimento alle comunicazioni pervenute da INPS al Referente Valore PA del proprio Ente di appartenenza ed effettuare l’iscrizione attraverso il Portale INPS, sempre secondo le tempistiche comunicate dall’Istituto.
Avviso Valore PA per le Pubbliche Amministrazioni

Percorso a pagamento
Per i dipendenti pubblici privi del finanziamento INPS o i consulenti che lavorano con la P.A., interessati a seguire i nostri corsi di aggiornamento professionale Valore PA —> Iscriviti

Per maggiori informazioni potete scriverci a tutor.valorepa@unive.it


Le Pubbliche Amministrazioni sono impegnate in un percorso di evoluzione e convergenza dei sistemi contabili, che impone di padroneggiare un complesso insieme di strumenti tecnico-professionali, dalla integrazione tra contabilità finanziaria ed economico-patrimoniale, al coordinamento tra strumenti contabili e strumenti di programmazione e controllo, alla gestione di sistemi di contabilità analitica e controllo di gestione ed infine alla gestione del Bilancio consolidato di un “gruppo pubblico”.
Tra gli addetti ai lavori va maturando la consapevolezza della necessità di acquisire – pur partendo da competenze ed esperienze consolidate – un quadro di riferimento e, soprattutto, conoscenze tecniche  che siano aggiornate  alle nuove esigenze di chi quotidianamente debba confrontarsi con un contesto normativo e con conseguenti obblighi ed adempimenti, in continua evoluzione.
Ciò in un contesto nel quale le PA  sono alle prese con un percorso – ancora non completato ed in via di attuazione con tempi tra loro differenziati – volto al consolidamento non solo di omogenee procedure di gestione della spesa pubblica, ma anche alla elaborazione di modalità omogenee di impostazione dei sistemi contabili  e di conseguente rappresentazione contabile, così da corrispondere ad obiettivi interni ed europei di comparabilità dei dati di Bilancio e di rafforzamento delle azioni di monitoraggio sulla quantità e sulla qualità della spesa pubblica, nonché sulle ricadute della stessa spesa in termini di performance.
E’ in corso quindi, pur con tempistiche non omogenee nei diversi comparti, un processo di “armonizzazione contabile” dei bilanci pubblici, intendendo con ciò una evoluzione nei sistemi contabili che, per gradi successivi, permetta di:

  • consentire il controllo dei conti pubblici nazionali (tutela della finanza pubblica nazionale);
  • verificare la rispondenza dei conti pubblici alle condizioni dell’articolo 104 del Trattato istitutivo UE);
  • favorire l’attuazione del federalismo fiscale.

Il processo di armonizzazione contabile, ripreso, per il sistema degli enti territoriali, dopo l’approvazione della legge 42 del 2009 e dei decreti legislativi attuativi (118 del 2011 e 126 del 2014) si è sviluppato in parallelo per le amministrazioni centrali (decreto legislativo 91 del 2001 e regolamento DPR 132 dl 2013), in attuazione della legge di contabilità (legge 196 del 2009) che, sul punto ha modificato la richiamata legge 42, per allineare i criteri di armonizzazione.
In questo quadro un’ importante accelerazione è stata indotta dalla riforma sull’equilibrio di bilancio (legge costituzionale 1 del 2012 e legge rinforzata 243 del 2012, modificata dalla legge 164 del 2016 per gli enti territoriali) e dalla legge 163 del 2016, che hanno apportato rilevanti innovazioni al sistema normativo (abolizione della legge di stabilità e introduzione delle azioni come articolazione del programma).
Il percorso della riforma si sta consolidando nelle Amministrazioni locali “pilota” che hanno per prime adottato regole contabili uniformi, ed è in via di estensione all’intero mondo delle Amministrazioni locali e successivamente alle Amministrazioni centrali.
Ed è sempre più stringente l’esigenza di avviare, o talvolta di consolidare, percorsi di contabilità analitica e di controllo di gestione, che possano concorrere a migliorare gli standard di efficienza e le performance delle PA, nell’ambito di una crescente attenzione al coordinamento tra strumenti contabili e strumenti di programmazione sia di tipo strategico che operativo,  tra aspetti economico-finanziari e gestione per obiettivi nonché infine tra misurazione della spesa e del grado di utilizzo delle risorse e contestuale misurazione dei risultati, il tutto finalizzato alla crescente soddisfazione dei clienti dei servizi pubblici e degli altri stakeholder delle Amministrazioni Pubbliche.

Obiettivi

Attraverso il percorso formativo si intende fornire un quadro specialistico che, rivolgendosi agli “addetti ai lavori”, permetta di approfondire in modo completo ed organico, e quindi immediatamente spendibile nello specifico contesto  professionale dei partecipanti,  gli strumenti per la gestione di una contabilità integrata, che consenta quindi un pieno e corretto raccordo tra la contabilità finanziaria – soprattutto nella sua accezione “potenziata” o “ armonizzata” –con la contabilità economico – patrimoniale.

Si intende inoltre fornire una rappresentazione completa delle recenti riforme delle procedure contabili che hanno interessato sia le amministrazioni centrali, sia quelle territoriali, nell’ambito della governance europea di finanza pubblica.

Saranno approfonditi anche gli strumenti di analisi di bilancio, utilizzando tanto l’approccio ed i dati di tipo finanziario quanto l’approccio ed i dati legati alla contabilità economico-patrimoniale ed infine un originale ed utile approccio di “analisi di bilancio integrata” tra i due sistemi contabili.

Saranno inoltre presentati casi concreti di best practice relativamente ad Enti pubblici effettivamente capaci di coordinare al meglio i due aspetti, al fine di presentare una sistematica ed approfondita analisi sulle logiche e sulle tecniche di coordinamento tra programmazione e gestione contabile da un lato e programmazione e gestione strategico- operativa all’altro.
Si desidera infine approfondire le modalità di attuazione ed i conseguenti strumenti tecnici, per impostare e gestire sistemi di contabilità analitica, ed in senso più ampio di controllo di gestione, che siano coerenti con le finalità e le necessità di una PA.

Nel Corso si ritiene utile anche favorire una sorta di contaminazione culturale tra i partecipanti, attraverso un approccio integrato ed un confronto trasversale tra impostazioni contabili, che sarà garantito nello sviluppo del programma, al fine di garantire il confronto tra le diverse esperienze e competenze nelle diverse PA.

Si proporranno infine, elementi di approfondimento ed aggiornamento delle logiche tributarie – soprattutto in ambito IVA ed Irap – per le PA, nonché elementi di conoscenza teorica e di impostazione operativa del Bilancio consolidato.

Destinatari

Dirigenti e Responsabili addetti nonché referenti in materia di contabilità e bilanci nelle PA, e più in generale dell’Area di Amministrazione interna, con specifica esperienza nel ruolo; responsabili ed addetti al controllo di gestione con anche conoscenze contabili, responsabili ed addetti all’ufficio acquisti e/o provveditorato in possesso di competenze contabili.
L’impostazione del Corso ne consente la fruizione sia a soggetti che operano secondo le logiche della contabilità finanziaria (tradizionale o potenziata) sia secondo le logiche della contabilità economico- patrimoniale; trattandosi di un Corso avanzato, sono richieste specifiche competenze nella propria area di operatività contabile.

Key facts

Modalità

in presenza

Lingua

Italiano

Data inizio/fine

08/03/2021—31/05/2021

Durata

40 ore

Partecipare

Dirigenti e Responsabili addetti nonché referenti in materia di contabilità e bilanci nelle PA, e più in generale dell’Area di Amministrazione interna, con specifica esperienza nel ruolo; responsabili ed addetti al controllo di gestione con anche conoscenze contabili, responsabili ed addetti all’ufficio acquisti e/o provveditorato in possesso di competenze contabili.
L’impostazione del Corso ne consente la fruizione sia a soggetti che operano secondo le logiche della contabilità finanziaria (tradizionale o potenziata) sia secondo le logiche della contabilità economico- patrimoniale; trattandosi di un Corso avanzato, sono richieste specifiche competenze nella propria area di operatività contabile.

Programma

Le lezioni saranno organizzate indicativamente con le seguenti modalità:

  • 7 incontri: 6 incontri da 6 ore (dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00) più un incontro da 4 ore (dalle 9.30 alle 13.30);
  • gli incontri si terranno tra febbraio/marzo e giugno 2021 in una giornata dal lunedì al venerdì, con cadenza quindicinale.

N.B.: Il corso potrebbe essere svolto in modalità blended (alcuni incontri in presenza e alcuni incontri online) o in modalità interamente online, a seguito di eventuali disposizioni legate all’attuale emergenza sanitaria.

Contenuti:
1. La contabilità pubblica in una logica integrata 

  • Il percorso di armonizzazione della contabilità pubblica ed quadro di riferimento normativo
  • Le logiche della contabilità finanziaria ed economica
  • L’introduzione del principio della “competenza finanziaria potenziata” nel sistema di contabilità pubblica.
  • Gli specifici principi contabili per le PA: approfondimenti
  • La gestione di impegni di spesa pluriennali, e la corretta gestione dei conseguenti fondi vincolati.
Il fondamento della decisione di bilancio
I fattori che influenzano la decisione di bilancio
I principali attori del processo di bilancio
La scomposizione del processo di bilancio
Le fonti normative del processo di bilancio
Aggregati e saldi di bilancio
Il principio di competenza finanziaria ed il principio di cassa
Il sistema europeo dei conti
Programmazione finanziaria e decisione di bilancio
Il consolidamento del diritto del bilancio (1978 e 1988)
La formazione dell’articolo 81 della Costituzione
La riforma costituzionale del 2012
I principi della legge rinforzata
La legge 243 del 2012
La governance europea della finanza pubblica
Il divorzio tra tesoro e banca d’Italia
Il Patto di stabilità e crescita 
Le innovazioni del 2005
L’allentamento del braccio correttivo del PSC
La grande crisi finanziaria
Il semestre europeo
Il braccio preventivo del PSC
Gli squilibri macroeconomici (la MIP)
La valutazione dei documenti programmatici di bilancio
Il Fiscal Compact
  • Il raccordo tra contabilità finanziaria ed economica: approfondimento analitico delle principali voci dei bilanci delle PA e della rilevanza dei fatti di gestione sul piano finanziario e sul piano economico.
  • La redazione di previsioni in termini economici e la misura della reale capacità di spesa: approfondimenti.
  • Il piano dei conti integrato. La verifica dello stato patrimoniale e il raccordo con il conto economico.  
  • Il ruolo del Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità (FCDE)
  • Le modalità di rilevazione integrata – finanziaria ed economica – dei fatti gestionali: casistica ed approfondimenti.
  • Le scritture contabili di fine esercizio per la chiusura del Bilancio di natura economico – patrimoniale ed il raccordo con la gestione finanziaria in relazione ad alcune poste “cruciali” nel Bilancio pubblico (Fondo svalutazione crediti e fondo crediti di dubbia esigibilità).

2. La programmazione finanziaria e il suo collegamento con la dimensione strategica ed operativa

  • La funzione del Bilancio di previsione, nell’attuale contesto normativo delle PA. 
  • Gli strumenti di programmazione strategica ed operativa ed il coordinamento con la programmazione analitica della spesa.
  •  La redazione del piano degli obiettivi e la programmazione della spesa, logiche, tecniche e casi reali.
  • Aspetti critici ed analisi di documenti reali finalizzata all’implementazione delle specifiche competenze sul piano della capacità di programmazione e di gestione integrata, legando piano degli obiettivi e programmazione della spesa.
  • La redazione di previsioni in termini finanziari e/o in termini economici.
  • Gli aggiornamenti in corso d’anno degli obiettivi ed il conseguente coordinamento con gli aggiornamenti del Bilancio.
  • I risultati contabili di fine esercizio ed i risultati sul piano del grado di conseguimento degli obiettivi programmatici

 
3. La contabilità analitica come variabile del controllo di gestione nelle PA

  • Finalità del controllo di gestione nelle PA: punti di contatto e differenza con le aziende private.
  • Dalla contabilità generale alla contabilità analitica: approfondito supporto alla corretta impostazione metodologica.
  • La articolazione dei livelli e del numero dei centri di costo: simulazioni operative.
  • L’analisi e la costruzione concreta dei centri di costo e dei centri di ricavo, logiche e tecniche.
  • Il raccordo tra centro di responsabilità e centro di costo.
  • L’analisi dei costi; costi diretti ed indiretti: tecniche di direct costing e i full costing.
  • Il costo unitario dei prodotti e dei servizi, come misurarlo, logiche, tecniche ed analisi di casi concreti.
  • La correlazione tra costi, attività e risultati: la rendicontazione integrata.
  • Esempi e discussioni di best practices.

4. L’interpretazione e l’analisi di bilancio e dei risultati d’esercizio.

  • Struttura e analisi dei documenti di rendicontazione finanziaria ed economico-patrimoniale a consuntivo.
  •  L’analisi degli scostamenti in sede di consuntivo rispetto alle previsioni: le conseguenze sul piano della capacità di programmazione.
  • L’obbligo del monitoraggio continuo degli equilibri di bilancio. 
  • Le condizioni di deficitarietà strutturale e le conseguenze per le spese dell’Ente.
  • Elementi di analisi di bilancio per indici nelle PA.
  • Indicatori di composizione e di copertura desunti dalla gestione finanziaria e loro valore segnaletico.
  • Indicatori di composizione e di copertura derivanti dalla contabilità economico – patrimoniale e loro valore segnaletico.
  • Indicatori di tipo” integrato”: analisi degli scostamenti tra risultato finanziario ed economico.
  • I risultati di fine esercizio e loro analisi integrata nella specifica logica degli obiettivi di una PA: avanzo di amministrazione, avanzo di competenza, utile o perdita da conto economico.

5. La gestione fiscale delle PA    

  • La soggettività passiva delle Pubbliche amministrazioni ai fini dell’Iva: approfondimenti sull’ambito di applicazione dell’Iva, norme nazionali, direttive europee, sentenze della Corte di giustizia europea.
  • Iva. Attività commerciale e non commerciale: approfondimenti.
  • Iva. Limiti e perimetro di esercizio della detrazione per le PA.
  • Iva. Categorie di operazioni effettuate dalle PA.
  • L’applicazione dell’Irap con il metodo retributivo: quadro normativo e recenti evoluzioni.
  • Eventuale soggettività passiva ai fini dell’Ires.
  • L’applicazione o meno delle ritenute sulle diverse tipologie di contributi erogati dalle PA.

 
6. Il Bilancio consolidato

  • La finalità del Bilancio consolidato nelle PA: logiche e visione di insieme.
  • La corretta individuazione del perimetro di consolidamento: la nozione di “Gruppo pubblico locale”.
  • Metodologie di consolidamento: le diverse opzioni ammesse.
  • Le procedure di consolidamento: analisi delle principali poste di Bilancio.
  • Il principio contabile per le PA: le istruzioni di cui all’allegato 4 del DM di attuazione del D.Lgs l.118/2011. Analisi e commento dettagliato di tale principio.
  • La lettura di un Bilancio Consolidato: valutazioni tecniche e valutazioni istituzionali.

Faculty

FACULTY

Salvatore Russo, Coordinatore del corso. Professore Associato di Economia Aziendale – Università Ca’ Foscari Venezia. Direttore Scientifico del Master di II livello in Economia e Management della Sanità – Università Ca’ Foscari Venezia. Professore di Istituzioni di economia aziendale per le organizzazioni culturali, Economia aziendale, Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, Economia delle aziende non profit, Economia e management delle amministrazioni pubbliche presso l’Università Ca’ Foscari Venezia – Dipartimento di Management. Consulente alla ricerca di Enti pubblici e privati.

Massimiliano Longo, Docente Ca' Foscari Challenge School nell'ambito di percorsi di Contabilità, Bilancio pubblico e fiscalità, è stato Coordinatore dei corsi Valore PA in ambito Bilancio e Contabilità pubblica finanziati dall'INPS. Professore Straordinario di Economia e gestione delle imprese e delle P.A. presso l’Università San Raffaele di Roma. Esperto di gestione amministrativa, contabile e fiscale nella Pubblica Amministrazione.

Elena Brandolini, Magistrato presso la Corte dei Conti con attività professionale sia in Area Giurisdizione che in Area Controllo-Referto, esercitata nella sede centrale e in quelle territoriali. Diploma di Laurea in Giurisprudenza, Master in diritto processuale amministrativo – Roma, anno accademico 2002/2003. 

Fedor Melatti, componente del Collegio della Sezione Regionale di Controllo per il Veneto presso la Corte dei Conti. Abilitazione all’esercizio della professione forense nel 2015. Laurea magistrale in Giurisprudenza, Università degli Studi di Teramo nel 2013.

Enrico Bracci, Professore associato in Economia Aziendale presso Università degli Studi di Ferrara.

Agevolazioni

Sono previste agevolazioni per l’iscrizione:

  • Early Bird, per le iscrizioni dal fino al 31 dicembre 2020, riduzione del 25% sulla quota ordinaria.

Richiedi Informazioni

Informativa privacy di Ca' Foscari Challenge School

Chi siamo

Cà Foscari Challenge School è la scuola di alta formazione di Fondazione Università Ca’ Foscari; quest’ultima (di seguito anche solo “Fondazione”), nello svolgimento della propria attività pone la massima attenzione alla sicurezza e alla riservatezza dei dati personali dei propri utenti. Fondazione è pertanto titolare del trattamento dei dati personali raccolti sul presente sito web (di seguito il “Sito”) e successivamente trattati anche per tutte le finalità di seguito riportate, sulle Landing page tramite i form di raccolta dati e non è dunque resa per altri siti web esterni (come ad esempio dell’Università Ca’ Foscari), eventualmente consultati dall'utente tramite link.


Quali dati personali che la riguardano possono essere raccolti

Fondazione può raccogliere le seguenti categorie di dati che La riguardano, congiuntamente definiti Dati Personali: Dati di contatto – informazioni relative al nome e cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, indirizzo, numero di telefono, numero di cellulare, indirizzo email. Dati fiscali e di pagamento– informazioni fiscali e relative al conto bancario, carte di credito, P.IVA. Altri dati personali – informazioni che Lei ci fornisce in merito alla Sua, educazione o situazione professionale, nonché dati relativi alle offerte emesse (anche se non accettate), a contratti stipulati. Utilizzo del sito web – informazioni relative alle modalità con cui utilizza il sito, apre o inoltra le nostre comunicazioni, incluse le informazioni raccolte tramite cookie (può trovare la nostra Informativa sui Cookie qui https://www.unive.it/pag/34613/ ,che ne regola i dettagli). Immagine/Voce – informazioni relative alla Sua immagine e alla Sua voce raccolte attraverso strumenti di ripresa audiovisiva.


Come raccogliamo i tuoi dati personali

La Fondazione raccoglie e tratta i Suoi Dati Personali nelle seguenti circostanze:

  • se compila il modulo di richiesta informazioni;
  • se procede all’iscrizione ad un corso, evento formativo, seminario ecc…, attraverso i rispettivi moduli presenti nel Sito;
  • se compila il modulo di iscrizione al servizio di newslettering;
  • se ci contatta per maggiori informazioni al numero 0412346868 o all’indirizzo corsi.challengeschool@unive.it

Se Lei fornisce dati personali per conto di qualcun altro deve assicurarsi, preventivamente, che gli interessati abbiano preso visione della presente Informativa Privacy.

La preghiamo di aiutarci a mantenere aggiornati i Suoi dati personali, informandoci di qualsiasi modifica.


Per quali finalità possono essere utilizzati i suoi dati personali

Il trattamento di dati personali deve essere legittimato da uno dei presupposti giuridici previsti dalla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali come di seguito descritti.

a) Gestione riscontri a richieste di informazioni sui corsi organizzati da Fondazione
Fondazione tratterà il Suoi Dati di contatto, raccolti mediante il modulo di richiesta informazioni ovvero tramite contatti ivi indicati, per consentirLe di ricevere informazioni in merito ai corsi o altre attività di progetto o iniziative organizzate da Fondazione per le quali ha espresso interesse.
Presupposto per il trattamento: esecuzione di misure precontrattuali.
Il conferimento dei dati è obbligatorio per rispondere alle sue richieste; in difetto non potremo darvi corso.

b) Gestione della iscrizione ai corsi/attività di progetto /altre iniziative organizzate da Fondazione
Fondazione tratterà i Suoi Dati di contatto, Dati fiscali e di pagamento, raccolti mediante il modulo di iscrizione relativo all’iniziativa da Lei selezionata, per consentirLe di iscriversi ai corsi/progetti/iniziative di Suo interesse. Nell’ambito di questa attività la Fondazione potrà, altresì, inviarLe comunicazioni di servizio necessarie alla partecipazione al corso stesso, come ad esempio per informarLa sul programma del corso, su eventuali modifiche dello stesso etc.
Presupposto per il trattamento: adempimento degli obblighi contrattuali.
Il conferimento dei dati è obbligatorio per consentirLe l’iscrizione ai corsi e/o progetti di Suo interesse; in difetto non potremo darvi corso.

c) Iscrizione al servizio di newslettering
I Suoi Dati di contatto, ed in particolare il Suo indirizzo email, possono essere utilizzati da Fondazione al fine di inviarLe una newsletter periodica, su Sua esplicita richiesta mediante iscrizione al servizio, contenente notizie e approfondimenti sulle diverse informative promosse da Fondazione.
Presupposto per il trattamento: esecuzione di un contratto in cui l’interessato è parte.
Il conferimento dei dati è obbligatorio, in difetto non potrà iscriversi e ricevere la newsletter.

d) Comunicazioni commerciali per fornirle offerte promozionali anche in linea con le sue preferenze
Previo Suo apposito e specifico consenso, Fondazione potrebbe trattare i Suoi Dati di contatto e per finalità di marketing e comunicazione pubblicitaria diretta ad informarLa su iniziative promozionali di vendita, realizzate mediante modalità automatizzate di contatto (posta elettronica, sms, MMS, chat, instant messaging, social network e altri strumenti di messaggistica massiva, notifiche push, ecc) ovvero per ricerche di mercato o indagini statistiche.
Sempre previo Suo apposito e specifico consenso, Fondazione potrebbe, altresì, trattare i Suoi Dati di contatto, gli Altri dati personali e i dati di Utilizzo del Sito, attraverso una loro elaborazione statistica, creando un Suo profilo individuale per inviarLe comunicazioni commerciali in linea con le Sue preferenze, sulla base delle analisi delle sue abitudini e scelte di acquisto. Tali comunicazioni personalizzate potrebbero essere realizzate mediante modalità automatizzate di contatto (posta elettronica, sms, MMS, chat, instant messaging, social network e altri strumenti di messaggistica massiva, notifiche push, ecc). Presupposto per il trattamento: il consenso.
Il conferimento dei Dati è facoltativo e il mancato conferimento dello stesso non comporta conseguenze sui rapporti contrattuali.
Tale consenso potrà essere revocato, in ogni momento, con effetto per i successivi trattamenti.
e) Pubblicazione e diffusione di immagini per finalità promozionali
Nell’ambito dei corsi/attività di progetto/altre iniziative promosse da Fondazione cui Lei si sia iscritto, potrebbe essere previsto un servizio di videoripresa; in tal caso, Fondazione potrebbe trattare i Suoi Dati Personali e nello specifico l’Immagine/Voce, ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679, dell’art. 10 cod. civ e dell’art. 96 della L. 633/1941 sul Diritto d’Autore, per la realizzazione di materiale audio/video per finalità di promozione delle attività, corsi e servizi forniti ed eventuale successiva pubblicazione del video sul Sito, ovvero sulle proprie piattaforme social (Facebook, Linkedin, Instagram, Youtube). Detto trattamento sarà effettuato a titolo gratuito, con rinuncia da parte Sua ad ogni pretesa nei confronti di Fondazione.
Presupposto per il trattamento: consenso.
Il conferimento dei dati è facoltativo, il mancato conferimento non comporta conseguenze sui rapporti contrattuali. L’eventuale consenso rilasciato, sarà relativo esclusivamente al corso/attività di progetto/altra iniziativa alla quale Lei si sia iscritto.

f) Invio di comunicazioni per la promozione di prodotti e servizi analoghi a quello oggetto di un precedente acquisto ai sensi e nei limiti consentiti dall’art. 130, comma 4, del Codice Privacy.
Fondazione potrà trattare i Suoi Dati di contatto, con particolare riferimento all’indirizzo di posta elettronica, per inviarle comunicazioni promozionali e materiale relativo a corsi e servizi analoghi a quelli oggetto di precedenti acquisiti.
Presupposto per il trattamento: legittimo interesse di Fondazione di mantenere un efficace rapporto contrattuale con Lei.
Il conferimento di tali dati è facoltativo e il mancato conferimento degli stessi non comporta conseguenze sui rapporti contrattuali.

g) Indagini di customer satisfaction
I Suoi Dati di Contatto, con particolare riferimento all’indirizzo di posta elettronica, potranno essere utilizzati dalla Fondazione anche per lo svolgimento di attività di indagine sul grado di soddisfazione degli utenti che partecipano alle attività promosse dalla stessa. I risultati dell’indagine, raccolti attraverso la compilazione di un questionario, saranno trattati da Fondazione in modo del tutto anonimo, e quindi senza la possibilità di ricondurre tali esiti alla Sua persona. Solo nel caso in cui Lei voglia essere ricontattato per ricevere un feedback dalla Fondazione, Lei potrà – mediante l’apposita funzionalità prevista – rendere riconoscibile il questionario da Lei compilato.
Presupposto per il trattamento: legittimo interesse di Fondazione di mantenere un elevato standard di qualità in relazione ai servizi offerti e di rispondere alle esigenze degli utenti.
Il conferimento di tali dati è facoltativo e il mancato conferimento degli stessi non comporta conseguenze sui rapporti contrattuali.

h) Difesa dei diritti nel corso di procedimenti giudiziali, amministrativi o stragiudiziali e nell’ambito di controversie sorte in relazione ai servizi offerti.
I Suoi Dati Personali potrebbero essere trattati da Fondazione per difendere i propri diritti o agire in giudizio o anche avanzare pretese nei confronti Suoi o di terze parti.
Presupposto per il trattamento: legittimo interesse di Fondazione alla tutela dei propri diritti.
Il conferimento dei Dati Personali per tale finalità è obbligatorio poiché in difetto Fondazione si troverà nell’impossibilità di difendere i propri diritti.

i) Finalità connesse agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o dalla normativa comunitaria, da disposizioni/richieste di autorità a ciò legittimate dalla legge e/o da organi di vigilanza e controllo.
La Fondazione potrà trattare i Suoi Dati Personali per adempiere agli obblighi cui la stessa è tenuta Presupposto per il trattamento: adempimento di un obbligo legale.
Il conferimento dei Dati Personali per tale finalità è obbligatorio poiché in difetto Fondazione si troverà nell’impossibilità di adempiere ai propri obblighi legali.


Come manteniamo sicuri i suoi dati personali

Fondazione utilizza tutte le misure di sicurezza necessarie al miglioramento della protezione e alla manutenzione della sicurezza, dell’integrità e dell’accessibilità dei Suoi Dati Personali.
Tutti i Suoi Dati Personali sono conservati sui nostri server sicuri (o copie cartacee sicure) o su quelli dei nostri fornitori o dei nostri partner commerciali, e sono accessibili ed utilizzabili in base ai nostri standard e alle nostre policy di sicurezza (o standard equivalenti per i nostri fornitori o partner commerciali).


Per quanto tempo conserviamo le sue informazioni

Conserviamo i Suoi Dati Personali solo per il tempo necessario al conseguimento delle finalità per le quali sono stati raccolti o per qualsiasi altra legittima finalità collegata. Pertanto se i Dati Personali sono trattati per due differenti finalità, conserveremo tali dati fino a che non cesserà la finalità con il termine più lungo, tuttavia non tratteremo più i Dati Personali per quella finalità il cui periodo di conservazione sia venuto meno.


Limitiamo l’accesso ai Suoi Dati Personali solamente a coloro che necessitano di utilizzarli per finalità rilevanti.
I Suoi Dati Personali che non siano più necessari, o per i quali non vi sia più un presupposto giuridico per la relativa conservazione, vengono anonimizzati irreversibilmente (e in tal modo possono essere conservati) o distrutti in modo sicuro.


Qui di seguito riportiamo i tempi di conservazione in relazione alle differenti finalità sopra elencate:

a) Gestione riscontri a richieste di informazioni sui corsi organizzati da Fondazione: i Suoi Dati di Contatto, i Dati fiscali e di pagamento per questa finalità potranno essere conservati per il tempo necessario a conseguire le finalità per le quali i dati sono stati raccolti e comunque non oltre i successivi 10 anni.

b) Gestione iscrizioni ai corsi/attività di progetto / altre iniziative organizzate da Fondazione: i Suoi Dati, i Dati fiscali di Contatto e i Dati Bancari trattati per questa finalità potranno essere conservati per tutta la durata del contratto e comunque non oltre i successivi 10 anni, al fine di verificare eventuali pendenze ivi compresi i documenti contabili (ad esempio fatture).

c) Invio di una newsletter periodica: i Dati trattati per questa finalità potranno essere conservati per tutta la durata del rapporto e comunque non oltre i successivi 10 anni.

d) Marketing per rispondere alle Sue esigenze e Marketing Profilato per fornirLe offerte promozionali anche in linea con le Sue preferenze: i Dati trattati per finalità di Marketing potranno essere conservati per 24 mesi dalla raccolta – 12 mesi per il Marketing Profilato.

e) Pubblicazione e diffusione di immagini per finalità promozionali: i Suoi Dati Personali, e nello specifico la Sua Immagine/Voce, trattati per finalità promozionali potranno essere conservati per 24 mesi dalla raccolta;

f) Invio di comunicazioni per la promozione di prodotti e servizi analoghi a quello oggetto di un precedente acquisto ai sensi e nei limiti consentiti dall’art. 130, comma 4, del Codice Privacy: i Suoi Dati di Contatto, con particolare riferimento all’indirizzo di posta elettronica, potranno essere conservati per 24 mesi dall’ultima interazione che ha avuto con noi, ovvero sino a che non eserciti il Suo diritto di opposizione.

g) Customer satisfaction: i questionari saranno conservati in forma anonima ed i relativi risultati analizzati in forma aggregata. Se lei ha scelto di essere riconoscibile i Suoi Dati di Contatto saranno conservati, per questa finalità, esclusivamente per il tempo necessario a ricontattarLa, dopo di che il questionario sarà reso anonimo.

h) Difesa dei diritti nel corso di procedimenti giudiziali, amministrativi o stragiudiziali e nell’ambito di controversie sorte in relazione ai servizi offerti: i Suoi Dati Personali trattati per finalità di difesa di diritti in giudizio o per agire o anche avanzare pretese nei Suoi confronti o di terze parti, saranno conservati per il tempo in cui tale pretese possa essere perseguita.

i) Finalità connesse agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o dalla normativa comunitaria, da disposizioni/richieste


Con chi possiamo condividere i suoi dati personali

Ai Suoi Dati Personali possono avere accesso i dipendenti debitamente autorizzati, nonché i fornitori esterni, nominati, se necessario, responsabili del trattamento, che forniscono supporto per l’erogazione dei servizi.
La preghiamo di contattarci al seguente indirizzo email privacy.fcf@unive.it se desidera chiedere di poter visionare la lista dei responsabili del trattamento e degli altri soggetti cui comunichiamo i dati.


Contatti

I dati di contatto della Fondazione, quale titolare del trattamento, sono privacy.fcf@unive.it, mentre del responsabile della protezione dei dati personali (DPO) sono dpo.fcf@unive.it
Qualora avesse domande in merito al trattamento da parte nostra dei Suoi Dati Personali, nonché all’esercizio dei diritti che Le sono riconosciuti, La preghiamo di contattarci all’indirizzo email privacy.fcf@unive.it ovvero al numero di telefono 0412346868.


I suoi diritti in materia di protezione dei dati e il suo diritto di avanzare reclami dinnanzi all'autorità di controllo
Sussistendone i presupposti previsti dal GDPR, Lei ha il diritto chiederci:

  • l’accesso ai Suoi Dati Personali,
  • la copia dei Dati Personali che Lei ci ha fornito (c.d. portabilità),
  • la rettifica dei dati in nostro possesso,
  • la cancellazione di qualsiasi dato per il quale non abbiamo più alcun presupposto giuridico per il trattamento,
  • la revoca del Suo consenso, nel caso in cui il trattamento sia fondato sul consenso;
  • la limitazione del modo in cui trattiamo i Suoi Dati Personali, nei limiti previsti dalla normativa a tutela dei dati personali

Diritto di opposizione: oltre ai diritti in precedenza elencati, Lei ha la facoltà di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla Sua situazione particolare, al trattamento dei Suoi Dati Personali svolto dal Titolare per il perseguimento del proprio legittimo interesse. Inoltre può sempre opporsi in qualsiasi momento qualora i Dati Personali siano trattati per finalità di marketing.
L’esercizio di tali diritti è gratuito e non è soggetto a vincoli di carattere formale, ma soggiace ad alcune eccezioni finalizzate alla salvaguardia dell’interesse pubblico (ad esempio la prevenzione o l’identificazione di crimini) e di nostri interessi (ad esempio il mantenimento del segreto professionale). Nel caso in cui Lei esercitasse uno qualsiasi dei summenzionati diritti, sarà nostro onere verificare che Lei sia legittimato ad esercitarlo e Le daremo riscontro, di regola, entro un mese.
Nel caso ritenga che il trattamento dei dati personali a Lei riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, utilizzando i riferimenti disponibili nel sito internet www.garanteprivacy.it, o di adire le opportune sedi giudiziarie.

Autorizzo, barrando di seguito la casella corrispondente, Fondazione Università Ca’ Foscari con sede in Dorsoduro, 3246 – 30123 Venezia – al trattamento dei miei Dati di contatto (nome e cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, indirizzo, numero di cellulare, in dirizzo email) per inviarmi comunicazioni promozionali e materiale informativo con modalità di contatto automatizzate (posta elettronica, sms e altri strumenti di messaggistica massiva, ecc) inerenti: la offerta formativa, i servizi connessi, corsi, seminari ed eventi organizzati dalla Fondazione, da partner della Fondazione ovvero in collaborazione con quest’ultima.

Autorizzo al trattamento dei Dati di contatto, i dati relativi all’Utilizzo del Sito e Altri dati personali al fine di ricevere proposte commerciali in linea con le mie preferenze, sulla base dell’analisi delle mie abitudini e scelte di acquisto; a tal fine acconsento a che i miei Dati sopra descritti siano utilizzati per creare un mio profilo individuale, attraverso una loro elaborazione statistica. Grazie a questo profilo, riceverò comunicazioni commerciali con un contenuto in linea con le mie preferenze, come ad esempio offerte personalizzate da parte della Fondazione.

Autorizzo, barrando di seguito la casella corrispondente, Fondazione Università Ca’ Foscari con sede in Dorsoduro, 3246 – 30123 Venezia – al trattamento, a titolo meramente gratuito, dei miei Dati Personali e nello specifico della mia Immagine/Voce, ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679, dell’art. 10 cod. civ e dell’art. 96 della L. 633/1941 sul Diritto d’Autore, per la realizzazione di materiale audio/video per finalità di promozione delle attività, corsi e servizi forniti dalla Fondazione ed eventuale successiva pubblicazione del materiale video sul Sito www.unive.it/challengeschool, ovvero sulle proprie piattaforme social di Ca’ Foscari Challenge School (Facebook, Instagram, Linkedin e Youtube).





Grazie per averci contattati e per l’interesse dimostrato verso le nostre attività.
La richiesta è stata presa in carico da un nostro Project Manager dedicato. Risponderà il prima possibile.

 

Iscriviti
alla
newsletter